Ti trovi in: Home / Chi siamo / Normativa / Organizzazione / Delibera AGCM 11 maggio 2021, n.29678 - Nomina del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza



Stampa

Delibera AGCM 11 maggio 2021, n.29678 - Nomina del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza


Delibera AGCM n.29678 dell'11 maggio 2021 - Nomina del Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza

L’AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

NELLA SUA ADUNANZA dell’11 maggio 2021;

VISTA la legge n. 287 del 10 ottobre 1990, recante “Norme per la tutela della concorrenza e del mercato”, e in particolare l’art. 10, comma 6, che consente all’Autorità di deliberare le norme concernenti la propria organizzazione e il proprio funzionamento;

VISTO il Regolamento concernente l’organizzazione e il funzionamento dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, approvato da ultimo con delibera del 4 febbraio 2020 e, in particolare, l’articolo 13, commi 2, 3 e 4, ai sensi dei quali: “La responsabilità di Direzioni Generali è attribuita preferibilmente a dirigenti di livello più elevato. La responsabilità di Direzioni è di norma attribuita ai dipendenti con la qualifica di dirigente, salvo l’affidamento a funzionari di provata esperienza, per specifiche e motivate esigenze organizzative. La responsabilità di Uffici è di norma attribuita ai dipendenti con qualifica di funzionario, salvo l’affidamento a dipendenti con la qualifica di dirigente, per specifiche e motivate esigenze organizzative”;

VISTO il citato Regolamento concernente l’organizzazione e il funzionamento dell’Autorità ed, in particolare, l’articolo 13, comma 13, ai sensi del quale “Salvo esigenze organizzative oggetto di specifica motivazione e salva l’attribuzione dell’incarico di Vice Segretario Generale, l’Autorità attribuisce gli incarichi di responsabilità di Direzioni ed Uffici a seguito di specifica procedura di selezione comparativa e delle successive manifestazioni di interesse dei dipendenti, stabilendo previamente, con delibera, i requisiti richiesti per gli incarichi ed eventualmente il numero minimo e/o massimo di posizioni per le quali è possibile manifestare il proprio interesse, fermo restando che la proposta del Segretario Generale di cui al comma 1 può avere ad oggetto l’attribuzione di incarichi anche a dirigenti che non abbiano manifestato interesse per quello specifico incarico”;

VISTA la delibera del 13 aprile 2021 con la quale è stata indetta la procedura di selezione comparativa, di cui all’articolo 13, comma 13, del Regolamento, per l’attribuzione degli incarichi di responsabilità delle Direzioni e degli Uffici dell’Autorità;

VISTA la manifestazione di interesse all’incarico di responsabile della Direzione per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza, presentata dalla dottoressa Francesca Romana Ferri (come prima scelta) pervenuta entro la data del 28 aprile 2021, accompagnata da un curriculum vitae della richiedente;

CONSIDERATO che l’art. 12, comma 28 del citato Regolamento prevede che “Il responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza è responsabile della Direzione”, associando l’incarico di responsabile della Direzione per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza a quello di Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza;

CONSIDERATO, con riguardo all’incarico di responsabile della Direzione per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza, che alla dottoressa Francesca Romana Ferri è stato attribuito l’incarico di responsabile della Direzione Conflitto di Interessi, richiesto in via preferenziale congiuntamente alla Direzione per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza;

CONSIDERATO che non è pervenuta alcuna altra manifestazione di interesse per l’incarico di responsabilità della Direzione per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza;

CONSIDERATO che la delicatezza dell’incarico concernente la Direzione per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza depone nel senso di affidarlo ad un responsabile che possa dedicarvisi in via esclusiva;

CONSIDERATO che il citato articolo 13 prevede che “La responsabilità di Direzioni è di norma attribuita ai dipendenti con la qualifica di dirigente, salvo l’affidamento a funzionari di provata esperienza, per specifiche e motivate esigenze organizzative” e che “la proposta del Segretario Generale … può avere ad oggetto l’attribuzione di incarichi anche a dirigenti che non abbiano manifestato interesse per quello specifico incarico”;

CONSIDERATA, pertanto, l’esigenza, per particolari ragioni organizzative e funzionali, di attribuire l’incarico di responsabile della Direzione per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza ad un dipendente con qualifica di funzionario di ruolo dell’Autorità che, ai fini dell’efficienza dell’attività istituzionale, possa garantire che l’attività di direzione e coordinamento dell’unità organizzativa permanga al livello delle attività precedentemente svolte;

CONSIDERATO, come risulta dal curriculum vitae, che il dottor Paolo Cassinis [ omissis ] ha una formazione giuridica, essendo laureato in giurisprudenza e avendo acquisito l’abilitazione all’esercizio della professione forense; assunto nel 1996, negli anni tra il 1996 ed il 2008 è stato assegnato alla Direzione Studi ed al Servizio Giuridico; ha ricoperto l’incarico di Direttore Aggiunto del Servizio Giuridico (2008 - 2009) e della Direzione Generale Tutela del Consumatore (2009 - 2014), ha altresì ricoperto l’incarico di responsabile della Direzione Clausole Vessatorie (2012 - 2014); è responsabile dell’Ufficio Contenzioso della Direzione Affari Giuridici e Contenzioso dal 1° gennaio 2015;

RITENUTO, alla luce del profilo professionale e dell’esperienza maturata, anche in comparazione con gli altri dirigenti e funzionari, che il dottor Paolo Cassinis, in ragione della sua approfondita conoscenza dell’organizzazione e del funzionamento dell’Autorità, abbia le competenze e i requisiti professionali idonei allo svolgimento dell’incarico di Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza;

RITENUTO di attribuire la responsabilità della Direzione per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza, al dottor Paolo Cassinis, in considerazione della significativa conoscenza dell’organizzazione e del funzionamento dell’Autorità acquista dallo stesso, come richiesto dall’art. 12, comma 28, del citato Regolamento di organizzazione, e della sua nomina a Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza;

 

SU PROPOSTA del Segretario Generale

DELIBERA

di attribuire al dottor Paolo Cassinis l’incarico di Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza e l’incarico di Responsabile della Direzione per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza, con decorrenza dal 1° giugno 2021 e fino al 31 dicembre 2022.

 La presente delibera sarà pubblicata nel Bollettino dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e nel sito istituzionale nella sezione “Autorità Trasparente”. 

 

IL SEGRETARIO GENERALE

Filippo Arena

IL PRESIDENTE

Roberto Rustichelli